Top
Red-Carpet-bonanno

ANTONIO BONANNO: Un vulcano a Bake Off Italia.

Di Giuseppe Savarino

Lo incontro in un soleggiato mattino, nella sua casa di villeggiatura a Noto. Dalla finestra in lontananza si può scorgere un mare invernale dal colore plumbeo che contrasta con un cielo d’azzurro terso. Un’alternanza di chiaroscuri tipici della Val di Noto, dove luce e ombra restituiscono alla vista i tesori del barocco siciliano.

Red-Carpet-antoniobonanno

Mi colpisce l’arredo eclettico, fintamente casuale. La credenza della nonna, il tavolo minimal, le ceramiche calatine. In ordine sparso, teste di moro svettano su mensole in noce e sul coffee table, gli immancabili libri di cucina e pasticceria.

Quella di Antonio Bonanno è una passione innata che si è fatta strada col tempo, alimentata dalla sua propria volontà. Egli non nasce figlio d’arte, né in una famiglia particolarmente appassionata di dolci. È così che, sin da bambino, rubati alla nonna e alla mamma i primi rudimenti per muoversi in cucina, inizia la sua inarrestabile avventura alla ricerca di sapore ed estetica. Si, perchè per Antonio i dolci non devono solo essere buoni, ma anche belli al limite della maniacalità.

Bake Off è stato un fulmine a ciel sereno, qualcosa di inaspettato, racconta Antonio: “Era l’occasione giusta per esprimere insieme le mie due grandi passioni, la pasticceria e la voglia di cimentarmi in programmi televisivi sul food. L’idea di partecipare a un reality mi frullava in testa già da tempo. Così mi candidai al casting del fortunato programma e con gran sorpresa qualche tempo dopo arrivò la notizia, il mio provino era stato scelto tra migliaia di partecipanti, fu un’emozione indescrivibile.

Un’esperienza televisiva che gli ha dato visibilità e una visione più chiara. “Bake Off è stato un importante banco di prova per me, non solo per misurare le mie capacità in cucina ma anche per testarmi sul piano televisivo e capire quanto fondato potesse essere il mio sogno di stare in Tv a parlare di dolci”. Avere il privilegio di stare a contatto con professionisti d’altissimo livello come Benedetta Parodi, Clelia D’onofrio, Ernst Knam e Damiano Carrara è stata una full immersion di tecnica, cultura e conoscenza della materia. Tra i giudici in particolare mi ha colpito la storia di Damiano, perché a tratti i suoi primi passi sono stati molto simili ai miei. Ora lui è un professionista affermato che vedo un come un punto di riferimento.

Red-Carpet-bonannoantonio

 

Antonio non ha mai fatto mistero del suo sogno di diventare un pasticcere televisivo. “Sono estroverso, a tratti egocentrico, ciò ha facilitato il confronto con le telecamere. In confessionale non avevo filtri nel dire le cose. Col senno di poi forse avrei potuto moderare certi miei sfoghi, ma dire sempre ciò che penso fa parte del mio carattere”. Una spontaneità incontenibile che in tv e sui social è stata qualche volta scambiata per presunzione e qualche dura critica non ha tardato ad arrivare. Del resto Antonio è nato a Nicolosi, in provincia di Catania, alle pendici dell’Etna, sotto quel vulcano imprevedibile e al contempo spettacolare che con molta probabilità ne ha influenzato il carattere.

La nostra chiacchierata volge al termine, Antonio si avvicina al tavolo su cui è appoggiata una sua creazione; “Cassata siciliana rivisitata con croccante alla cialda di cannolo, una delicata mousse alla ricotta, uno strato sottile di cremoso al cioccolato fondente intervallato dal pan di spagna con bagna al liquore di arancia e una gelee all’arancia con un tocco di pepe rosa”.  Amo la mia terra – continua Antonio –  in Bake Off ho voluto celebrare i tesori della pasticceria siciliana, e questo ne è un esempio.

Una sicilianità molto apprezzata anche dai suoi numerosissimi followers che ogni giorno chiedono consigli, tecniche e piccoli segreti per creare dolci con una marcia in più. Intanto affondo la forchetta nella cassata, percependone le sofisticate stratificazioni e consistenze, la assaggio, socchiudo gli occhi e penso che presto sentiremo ancora parlare di questo vulcanico talento siciliano.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi