Nascerà ad Ortigia, la dea dell’inclusione / di Giuseppe Savarino

Nascerà nel 2023 ad Ortigia, già culla di Artemide e del mito di Aretusa, la nuova Dea dell’inclusione; Deainyou. Un evento pensato da e per le donne ma scevro da qualsiasi retorica femminista, ci tiene a sottolineare la sua ideatrice, Lorena D’Ercole che, ironia della sorte, porta anch’ella il nome di un eroe e semidio; “nomen omen” direbbero gli antichi romani, un nome un destino.  Un destino che per amore, la porta da Basilea ad Ortigia, dove continua con successo la sua carriera di artista e di imprenditrice appassionata. Deainyou, è un progetto che prenderà vita nel giugno del 2023, e celebrerà la realizzazione personale qualsiasi sia il punto di partenza, senza distinzione di orientamento, genere, sesso, etnia, religione o provenienza, in una parola, inclusività.  L’idea dell’artista svizzera è stata condivisa e sviluppata insieme ad altre due donne straordinarie, la fotografa Antonella Spoto e la giornalista Chiara Vezil, nella vita socie, amiche e affermate professioniste. A riprova che quando le donne fanno squadra l’effetto rivoluzionario e moltiplicatore assume caratteristiche prorompenti. La stampa internazionale è già sulle orme di queste Dee ortigiane, noi di Red Carpet, che da sempre sosteniamo le donne, abbiamo voluto conoscerle in anteprima e più da vicino; guardandoci negli occhi, ci siamo resi conto che quando cuore e mente si allineano, il monte Olimpo ci appare più vicino di quanto si possa immaginare. 

Un progetto che porta in sé una visione nuova, che non cerca contrapposizioni, né antagonisti; ma il voler esaltare la forza interiore, le capacità personali, i sogni e le azioni di ogni donna e uomo. Quanto ha di autobiografico questo evento? 

L’autobiografia in questo progetto era inevitabile, lo spunto iniziale sono alcuni quesiti ai quali bisogna rispondere a sé stessi con profonda sincerità, chiedersi per esempio; cosa ho fatto per realizzare il mio sogno? Con quali mezzi? Quando è stato il mio momento chiave? Come mi sento dopo aver ottenuto il risultato sperato?  Ma soprattutto, come posso aiutare gli altri a realizzare parte dei loro sogni? Tutto questo porta a una consapevolezza nuova, cadono i confini del mero individualismo e ci si apre alla gioia della condivisione. Ecco, nella vita mi sono posta molte domande, e a volte non ho avuto nemmeno il tempo di formularle perché stavo d’istinto già rispondendo a me stessa col fare. Questi sono solo alcuni spunti che hanno dato origine a Deainyou. Un progetto che ho condiviso con altre due persone straordinarie, Chiara e Antonella, due anime fortemente connesse a me, due donne tenaci che si sono affermate per le loro capacità, forza d’animo, intuizione.

Leggi di piu

Location_Antico Mercato