The Quiet Girl è un adattamento cinematografico di Foster, l’acclamata storia breve scritta da Claire Keegan. Consacrato come il film indipendente di maggior successo dell’anno, la pellicola. è reduce da un enorme successo nel Regno Unito, dopo aver ottenuto numerosi riconoscimenti. Tra questi il premio “Miglior Film” “Generazione Kplus” alla Berlinale 2022.

Oltre ad aver ottenuto le lodi della stampa internazionale, Rotten tomatoes.com gli ha attribuito il titolo di “Miglior film dell’anno”. Infine, last but not least, The Quiet Girl è entrato nella shortlist per il Miglior Film Internazionale agli Oscar 2023. Arriverà nei cinema italiani a partire dal 16 febbraio grazie a Officine UBU.

Protagonista di questo delicato racconto di formazione è la giovanissima Catherine Clinch. Essa interpreta Cáit, una bambina di nove anni immersa in un silenzio introverso. A poco a poco questo la rende invisibile agli occhi di chi le sta attorno. Scuola e famiglia sono luoghi difficili e lei inospitali. Quando però i genitori la mandano in campagna per passare le vacanze estive da una coppia di cugini materni, Cáit entrerà per la prima volta in contatto con una realtà affine al suo modo di percepire e vivere il tempo.

Una realtà quest’ultima che le permetterà di scoprire l’importanza degli affetti famigliari che mai aveva provato. Inoltre verrà anche a conoscenza di un segreto celato da tempo.

The Quiet Girl è un adattamento cinematografico di Foster, l’acclamata storia breve scritta da Claire Keegan. The Quiet Girl sarà nei cinema dal 16 febbraio con Officine UBU.

the quiet girl

La sinossi

Cáit è una bambina di 9 anni proveniente da una famiglia sovraffollata, disfunzionale e impoverita. Lottando silenziosamente a scuola e a casa impara a nascondersi agli occhi di coloro che la circondano.

Con l’arrivo dell’estate e l’avvicinarsi del termine dell’ennesima gravidanza della madre, i genitori decidono di mandare Cáit a vivere da parenti lontani.

Senza sapere quando tornerà, la bambina viene lasciata da questi estranei solocon l’abito che indossa. I Kinsella, una coppia di mezza età che Cáit non ha mai incontrato prima, vestono la bambina con vestiti che tengono con cura in un armadio e mostrano verso di lei una grande premura e attenzione.

Sono persone di campagna, la stessa realtà da cui proviene Cáit, ma lavorano sodo e conducono una vita dignitosa. Nonostante una calorosa accoglienza da parte della donna, Eibhlín, l’uomo di casa, Seán, mantiene le distanze da Cáit e lei da lui, ma con il tempo la loro relazione inizialmente difficile a poco a poco si distende.

Giorno dopo giorno, sotto la cura dei Kinsella, Cáit fiorisce e non si sente più invisibile agli occhi degli altri. Ma in questa casa dove cresce l’affetto e non dovrebbero esserci segreti, ne scopre uno