Top

CAROLINA DI DOMENICO

«L’evoluzione del digitale ha fatto fuori, in parte, il rapporto umano che va recuperato»

Intervista alla conduttrice super-amata dai giovanissimi e non solo

Ci delizia ormai da diverse stagioni con “Rock ’n roll circus” e “Radio2 Live” e le siamo debitrici per le scoperte musicali e lo spazio che dà agli artisti emergenti e ai beniamini. Il tutto on air, ma anche per TIMmusic avvicinandosi così a un pubblico ancora più giovane. Molti di noi ricorderanno Carolina Di Domenico dai tempi di MTV e da allora avranno continuato a seguirla nel tempo. Dal suo modo di raccontarsi traspare quanto abbia un carattere discreto e, al contempo, deciso, con una voce grintosa e vitale.

Maria Lucia Tangorra

Carolina, cominciamo subito dal ruolo di conduttrice radiofonica. Cosa vuol dire per te veicolare, tramite la voce, la musica facendo passare anche l’umanità degli artisti?

Credo ci sia una dose di fortuna mista ad esperienza. Da tanti anni realizziamo questo programma con Pier (Pierluigi Ferrantini, leader dei Velvet e suo compagno, nda), vivendo questo ambiente, per cui col tempo si sono create anche delle amicizie con gli artisti che ci portano a metterli a proprio agio ed è fondamentale per far emergere l’aspetto umano. In generale ritengo che la radio possa essere un mezzo di grande conoscenza dei temi più disparati; fare un certo tipo di ricerca musicale appartiene al nostro lavoro per cui, sin dall’inizio, ci siamo prefissati l’obiettivo di metterla a servizio di chi ascolta.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi