Top
Red Carpet Magazine

Carolina Rey

Attrice, cantante, conduttrice televisiva e radiofonica. È un’artista a 360 gradi, Carolina Rey, sarà alla guida di uno dei programmi di punta di Raidue intitolato “Un palco per due”. 

 

di Umberto GaribaldiRed Carpet Magazine

 

Come nasce la tua passione per lo spettacolo?

Sono figlia d’arte, la mia mamma è una cantante lirica e io sono cresciuta in una casa in cui si respirava musica e poi accompagnavo spesso mia mamma nel backstage dei suoi concerti. Insomma, sono cresciuta con il sogno di poter calcare un palco. 

 

Finora qual è stato il progetto che ti ha regalato maggiori soddisfazioni e perché?

Ogni progetto a cui ho preso parte mi ha regalato delle grandi soddisfazioni perché considero una grande opportunità ogni lavoro che mi arriva e da ogni esperienza cerco di imparare e di migliorarmi. Son stata felice di partire dai canali Rai della tv dei ragazzi e di crescere facendo programmi di diverso genere.  Con grande affetto ricordo “La settima porta ” su Rete 4 che mi ha dato la possibilità di testare anche la mia resistenza fisica e i miei limiti. Grandi soddisfazioni mi ha dato anche la mia ultima esperienza attoriale in “Compromessi sposi” in cui mi sono cimentata in un ruolo molto distante da me.

 

Red Carpet MagazineAttualmente a quale progetto ti stai dedicando?

Dopo alcune esperienze da attrice, sto tornando alla conduzione di un format musicale su Raidue che partirà a settembre . Condurrò “Un palco per due” in coppia con Lorenzo Baglioni. Per la prima volta due grandi passioni quella per la tv e quella per la musica si uniranno e non vedo l’ora di vedere il risultato. È un progetto che amo e in cui credo molto, sono elettrizzata e grata alla produzione, Twister film, che mi ha scelto, dandomi questa grande opportunità.

 

Moriresti dalla voglia di collaborare con…

Come attrice, con Il regista Paolo Genovese, che credo che sia una delle persone più brillanti, talentuose e allo stesso tempo umili del panorama del cinema italiano. Come conduttrice, invece, mi piacerebbe molto poter affiancare Carlo Conti, perché trovo che sia un grandissimo professionista e che i suoi progetti siano sempre di alta qualità.

 

A questo punto del tuo percorso, a chi senti di dover dire grazie?

Red Carpet MagazineA tutti quelli che hanno creduto in me. Dico spesso grazie perché mi rendo conto che senza alcune persone non sarei riuscita a collezionare le belle esperienze che ho alle spalle. Dico grazie alla mia famiglia e al mio compagno Roberto: loro mi supportano e sopportano. Dico grazie agli incontri importanti nel lavoro, ai direttori che mi hanno scelta (Liofredi e Lombardi), al mio agente Silvio Capecchi, al mio angelo custode e ufficio stampa Tommaso Martinelli, agli autori e autrici con cui ho lavorato e da cui ho imparato molto. 

 

Tra dieci anni, umanamente e professionalmente, come ti piacerebbe vederti?

Tra dieci anni mi piacerebbe essere una brava mamma e avere ancora una bella famiglia unita e “sorridente”. Sul fronte professionale, invece, mi piacerebbe avere tanti programmi e film alle spalle e grandi progetti all’orizzonte.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi