Top

Fabio Troiano

«Il compito dell’artista è di sensibilizzare, non di dare soluzioni»

Intervista all’interprete, reduce dalla tournée con “Lampedusa” e prossimamente al cinema con “Stato di ebbrezza”

di Maria Lucia Tangorra

 

Fabio, qual era la sua percezione del fenomeno prima di affrontare questo testo?

Credo che venga percepito da chiunque un problema, non meramente perché arrivano delle persone, ma in quanto non è stata ancora trovata una soluzione per gestire il flusso migratorio. Non esistono né un piano di accoglienza preciso né una collocazione adeguata, è tutto molto nebuloso. Tutto ciò, nei cittadini che hanno un minimo di sensibilità e coscienza, crea un imbarazzo poiché si sta parlando di vite umane e, talvolta, dai filmati a cui assistiamo, sembra che non vengano trattati come tali. È quasi un paradosso riuscire ad andare sulla luna e non saper gestire una situazione simile [lo dice con rammarico e senso di realtà e responsabilità].

Sul piano anche umano, quanto l’ha cambiata il percorso effettuato attraverso la pièce?

Non ritengo sia avvenuto un mutamento poiché era già insita in me una sensibilità all’argomento; potrei dire che questo viaggio l’abbia amplificata.

Il testo di Anders Lustgarten (ancora inedito da noi. La traduzione è stata curata da Elena Battista, nda) non vuole dare una soluzione, ma far riflettere le persone, ponendo una lente di ingrandimento sulla questione che esiste e ce la trasciniamo da un po’ e temo che continuerà a essere così ancora per diverso tempo. Si rabbrividisce pensando a delle persone che muoiono in mare, costrette a pagare profumatamente per la tratta, si approcciano a quel viaggio con gli occhi pieni di speranza e purtroppo la speranza della maggior parte di loro finisce in mare. Tutto ciò è tragico.

 

Credits Ufficio Stampa Fabio Troiano: Factory4

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi