Top

IL CASTELLO DI SPALTENNA – La perla del Chianti

Risalendo i colli senesi del Chianti scopriamo il “Castello di Spaltenna”, relais 5 stelle – Small Luxury Hotels, con al suo interno il ristorante stella Michelin “Il Pievano”.
di Stefania Buscaglia
Ph ©Lucio Elio, Castello di Spaltenna

 

La Toscana è considerata da molti come una delle mete più affascinanti della nostra Penisola. Anzi, potremmo affermare che questa regione dell’Italia centrale sia certamente tra le destinazioni più belle e più apprezzate al mondo, sia per le sue meraviglie artistiche che naturali. Basti pensare, in estrema sintesi, al suo capoluogo Firenze – culla del Rinascimento e scrigno di alcune delle opere artistiche più importanti al mondo come il David di Donatello o le Opere del Botticelli custodite alla celeberrima Galleria degli Uffizi; o ancora, a città dal fascino senza pari, quali Lucca, Arezzo o Siena; o a scenari di naturale bellezza come le Colline del Chianti, famose soprattutto per la produzione di uno dei vini a bacca rossa più prestigiosi al mondo: il Chianti DOCG.
Ed è proprio lungo le morbide colline del Chianti e tra i suoi romantici vigneti, che è possibile scoprire il Castello di Spaltenna, incantevole relais 5 stelle di Greve in Chianti, fatto sorgere all’interno di un antico monastero fortificato, costituito dalla Pieve e dalla sua Torre campanaria. Un luogo in cui il tempo sembra essersi fermato, anche grazie alla maniacale attenzione degli interventi di restauro e a ogni singolo elemento o complemento d’arredo inserito nelle sale del resort, o nelle trentasette stanze al suo interno: camere e suites accoglienti e dall’elegante stile country-chic, in cui originali arredi e complementi ottocenteschi allestiscono gli ambienti in maniera mai ripetitiva, sottolineando fortemente lo stile e l’appartenenza al territorio toscano.
Elementi mantenuti intatti nel tempo, come le porte in legno, gli splendidi pavimenti in cotto o i rustici soffitti con travi a vista, donano alle stanze un’impagabile accoglienza, accresciuta nelle Camere DeLuxe da una vasca Jacuzzi o una doccia idromassaggio. Per un’occasione speciale e un soggiorno indimenticabile, raccomandata la Jacuzzi Garden Suite, 60 metri quadri di eleganza e raffinatezza, con ampio salotto, camera con letto a baldacchino, due bagni (uno con doccia e l’altro con vasca idromassaggio) e giardinetto privato con Jacuzzi esterna per due persone.
Impagabili le stanze con vista mozzafiato sulla vallata, ma indimenticabili anche quelle affacciate sul chiostro, dominato dall’antico campanile della Pieve.
Ed è esattamente qui che prende forma (e nome) Il Pievano, ristorante gourmet insignito nel 2017 della Stella Michelin, alla cui guida vede il giovane Stelios Sakalis, chef di origini greche e dal curriculum “stellare” che annovera importanti esperienze internazionali, tra cui quelle a fianco di Gordon Ramsey in alcuni dei suoi più importanti ristoranti stellati europei.
Una cucina – quella di Sakalis – a cavallo tra tradizione toscana e cultura mediterranea, capace di esprimersi in piatti di forte identità ed eleganza.
Oltre alla proposta dello stellato, quella degli altri due ristoranti presenti all’interno della struttura, ovvero l’Osteria e La Terrazza, in cui poter degustare una cucina più tipica ed ottime pizze.
Ovviamente, l’ospitalità non può dirsi completa se non vi è l’area benessere: a disposizione degli ospiti vi sono due piscine – l’esterna con cascata e una interna riscaldata. Imperdibile la Pieve SPA, oltre 300 mq di benessere in cui godere del calore della Sauna Finlandese, degli aromi del Bagno Turco, dei vapori del Tepidarium, delle fragranze delle Docce Emozionali e della sensazione di relax, tipica dell’idromassaggio.
Nei pressi della struttura, sono presenti circa duecento ulivi destinati alla produzione dell’extravergine del Castello di Spaltenna e quattro ettari di vigna in cui si coltiva l’uva Sangiovese necessaria per la produzione del Chianti del Pievano; entrambi i prodotti sono destinati ai ristoranti interni o agli ospiti della struttura, che possono acquistarli nella piccola Bottega, in cui vengono tra l’altro prodotte come una volta le ceramiche dell’artista Nicoletta Penco.

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi