La nostra è una rabbia catartica/ di Gino Morabito

Con quella voglia di spaccare il mondo con la musica, trovano una nuova connotazione sonora per esprimere il loro messaggio: la libertà dalle sovrastrutture e dai filtri inutili, unita al desiderio di essere autentici. Vincitori dell’Eurovision 2021, sfidano i pregiudizi e i cliché consacrandosi band rock. Sarà difficile da ora in poi far stare Zitti e buoni i Måneskin.

La rivoluzione è in atto.

Siamo fieri di essere riusciti a dimostrare che, se si crede veramente in ciò che si fa, se si è genuini e trasparenti, alla fine i risultati arrivano e ripagano di tutti gli sforzi fatti.

L’identità musicale della band, la loro verità.

Attraverso la musica che facciamo vogliamo esprimere la nostra dichiarazione d’intenti: siamo una band che ha studiato per riuscire ad avere un sound e un’identità riconoscibili. Una volta arrivati alla maturazione, alla creazione di questa identità, ci sentiamo di affermare che noi siamo questi, questo è il nostro progetto, la nostra musica… e nessuno potrà farci deviare dal percorso che abbiamo intrapreso.

La voglia di non porsi limiti nella musica, così come nella vita.

La nostra vita, in un certo senso, è la nostra musica. La viviamo in maniera spontanea, andando diretti verso gli obiettivi che ci siamo prefissati di raggiungere. Dallo stile personale all’abbigliamento, cerchiamo di vivere fregandocene dei pregiudizi e delle critiche.

Leggi di piu

Maneskin