Top

PITTI IMMAGINE UOMO 96

Si è concluso a Firenze il Pitti Immagine Uomo, la manifestazione di riferimento globale per il menswear ed il lifestyle contemporaneo. Un mondo che ad ogni edizione esprime una mappatura delle sue diverse identità sempre più precisa, un focus sulle sezioni che rappresentano la ricerca più avanzata nella moda ed un potenziamento delle aree più forward-thinking. Progetti che coniugano outdoor e attitudine fashion, raccontano le nuove anime del guardaroba athleisure e svelano il saper fare degli artigiani contemporanei. E ancora le eccellenze del nuovo classico accanto ai brand dello sportswear più aggiornato, la new generation di talenti dal nord Europa e le nuove leve della scena fashion dal Far East, fino al luxury streetstyle e agli stili più cutting-edge.

di Umberto Garibaldi

 

Ancora una volta il Piazzale Centrale della Fortezza da Basso, ogni sei mesi si trasforma in un magnifico set design. Il The Pitti Special Click è il tema dei saloni della prossima estate e sintetizza l’energia che circola a Firenze.
Questa edizione del Pitti ha beneficiato del contributo dello Sviluppo Economico e dell’Agenzia ICE a sostegno delle fiere del Made in Italy. Il contributo è dedicato al potenziamento delle attività di ospitalità, media relations e pubblicità.
Instagram è stata media partner dell’evento ed in occasione dello stesso che celebra i suoi trent’anni è stata presentata una mostra Romanzo breve di Moda Maschile a cura di Oliver Saillard. Un viaggio attraverso decenni di moda uomo.
Special Guest di questa edizione sono stati: Givenchy, Sterling Ruby, MSGM, Marco De Vincenzo, Salvatore Ferragamo.
Tanti gli eventi speciali in occasione del Pitti Uomo: Gucci ha inaugurato il nuovo allestimento della Galleria del Gucci Garden, all’interno dello storico Palazzo della Mercanzia in Piazza della Signoria; A׀X Armani Exchange per la prima volta a Pitti Uomo, “prendendo ispirazione dalla realtà della strada, ho creato una linea di abbigliamento facile, dai prezzi accessibili per le nuove generazioni e per chi è giovane di spirito. Questa idea continua oggi nell’abbigliamento e negli accessori al passo col ritmo veloce della strada, fedeli alla spontaneità e all’energia che fanno parte del DNA Armani” – Giorgio Armani; il Brand Karl Lagerfeld ha reso omaggio al grande stilista. In mostra le collezioni SS 2020 di abbigliamento uomo, donna, calzature, occhiali, denim e beachwear. Il tutto accompagnato da una performance live dell’artista londinese Endless; Moon Boot ha scelto Pitti per lanciare la sua prima collezione estiva, esplorando nuovi orizzonti apparentemente opposti alla sua natura tipicamente invernale, rimanendo però fedele al proprio DNA e stile; Bikkembergs ha rilanciato il suo brand; Jeckerson ha rinnovato la sua presenza al salone rinnovando le novità all’iconica Toppa; Coin Excelsior, brand di Coin dedicato ai marchi premium, è il contemporary department store che offer un nuovo sguardo sul mondo della moda e dl lifestyle contemporaneo, grazie all’accurata selezione di brand italiani ed internazionali.
All’interno del set di allestimento di The Pitti Special Click c’è stata anche la partecipazione di The Business of Fashion, community partner del salone, l’autorevole piattaforma di informazione.
Tanti i progetti sui nuovi scenari del fashion design: GUEST NATION CHINA, con i nomi più promettenti della nuova scena creative cinese; SCANDINAVIAN MANIFESTO, una selezione di collezioni firmate da designer emergenti provenienti dalla Danimarca, Svezia e Norvegia; TOKYO FASHION AWARD, porta i suoi sei finalisti a Firenze in uno spazio dedicato all’interno di TOUCH!
Tra le sezioni di punta del salone menzioniamo il progetto I GO OUT che interpreta l’outdoor style mantenendo le connessioni con la dimensione fashion e che celebra l’incontro tra la passione per gli sport all’aperto e la ricerca stilistica avanzata; UNCONVENTIONAL progetto dedicato al luxury streetstyle nelle sue inclinazioni più grintose; MAKE valorizza la new generation di artigiani da tutto il mondo con focus su collezioni e oggetti speciali; POP UP STORES presentano una proposta trasversale riservata ai prodotti lifestyle del guardaroba maschile (eyewear, calzature, borse e accessori da viaggio); HI BAEATY è una estensione del Pitti Fragranze, il salone di Pitti Immagine dedicato al mondo della profumeria artistica internazionale; L’ALTRO UOMO definisce le più avanzate avanguardie stilistiche in scena al Pitti Uomo; I PLAY esprime il mood che ha spostato in avanti i confini dello sportwear; URBAN PANORAMA, un territorio aperto a chi ha sete di libertà, tra ispirazione biker e influenze etniche (il denim vive con le sue infinite interpretazioni); MY FACTORY, uno scenario perfetto per valorizzare culture giovanili 2.0 e i più vivaci laboratori del settore urban e sportswear.
Numerosi gli eventi nel calendario di Pitti Uomo: Emilio Pucci ha presentato “Unexpected Pucci” dal 12 al 14 giugno, un viaggio tra arte, arredamento e lifestyle; “If I could, unless we” una passeggiata notturna dentro la Manifattura Tabacchi.
Ricordiamo le mostre al Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci: Wiltshire Before Chirist fino al 21 luglio, Tomorrow is the Question (fino al 25 agosto), Night Fever. Designing Club Culture. 1960 – Today (fino al 9 settembre).
Appuntamento al prossimo Pitti.

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi