Top

ROMA WEB FEST

Molto più di un concorso!

Il Roma Web Fest è nato nel 2012 da un’idea di Janet De Nardis: il festival è notevolmente cresciuto in questi anni, diventando un punto di riferimento del mondo cinematografico e delle produzioni multimediali. La mission è la promozione del talento del web italiano e straniero e il dialogo con i più importanti produttori e distributori nazionali e internazionali.

di Giuseppina Dente

“Roma Web Fest ha una storia di passione, positività e talento. La giornalista, autrice e conduttrice radiotelevisiva Janet De Nardis, che ne è il Direttore creativo e che per l’occasione ha indossato abiti della famosa stilista Eleonora Lastrucci, ha portato avanti questo progetto con grande consapevolezza, lungimiranza e convinzione. Anno dopo anno i risultati hanno confermato che le sue idee erano giuste: il futuro della serialità passa anche (e soprattutto) per il web. La macchina organizzativa si avvale di promotori, patrocini e media partner importanti, ma a sostenere il tutto c’è un team di collaboratori e volontari molto capaci, a cominciare dall’Ufficio Stampa curato da Maria Rita Marigliani.

Quella 2018 è stata la sesta edizione dell’evento, che vuole essere un punto fermo per i nuovi autori e per i giovani produttori che hanno fatto del web il loro canale preferito di distribuzione e fruizione. Molto più di un concorso insomma: una vera e propria vetrina per giovani talenti e per prodotti web nativi indipendenti. È uno spazio mediatico dove proporre idee, comunicare, presentare progetti, confrontarsi; la festa delle nuove tendenze digitali e dei nuovi linguaggi.

Quella svoltasi dal 28 al 30 novembre è stata un’edizione particolarmente glamour, ricca di panel, workshop e ospiti del mondo del cinema, della televisione, della moda, delle istituzioni. Tra i tantissimi Vips presenti nel corso delle tre giornate: Denny Mendez, Sofia Viscardi, Ludovico Fremont, Laura Cremaschi, Rodrigo Alves, Carmen Di Pietro, Diana Del Bufalo, Roberta Beta, Beppe Convertini, Stefano De Sando, Francesca Chillemi, Antonio Razzi, Silvia Salemi, Marco Passiglia.

Nelle giurie dedicate alle web serie e ai cortometraggi spiccavano i nomi di Elena Sofia Ricci, Federico Moccia, Cristina Priarone, Gianluca Guzzo, Mauro Martani, Eleonora Cimpanelli, Vincenzo Alfieri e Marco Belardi. Nella sezione “Fashion Film”, invece, presenti Fabiana Giacomotti, Marina Di Guardo, Romana Andò, Chiara Giallonardo e Lucia Silvestri. Infine la giuria del Premio “Fashion Film Contest” era composta da Laura Bozzi, Lorella Ridenti, Sara Zuccari, Valeria Altobelli, Michelle Marie Castiello e Umberto Garibaldi, Direttore Editoriale di Red Carpet Magazine.

Location d’eccellenza quest’anno per la premiazione ufficiale: la meravigliosa cornice del The Church Palace Hotel di Roma. Qui sono stati consegnati i ricchi premi messi in palio per le categorie cortometraggi e web serie. Presso la Casa del Cinema all’interno di Villa Borghese, invece, si sono svolte le premiazioni dedicate al mondo della moda.

«Una volta c’era un famoso pezzo che diceva: Video killed the radio star. Adesso c’è il web che uccide le star del cinema e della tv. Si è in continua evoluzione, le cose cambiano, bisogna stare al passo coi tempi» ha confidato Elena Sofia Ricci a Red Carpet Magazine, nel corso della prima serata di premiazioni. Fino a pochi anni fa forse solo in pochi avrebbero scommesso sul web come piattaforma capace di stimolare la creatività dei giovani e fare emergere talenti validi, cosa che invece è successa. Basti pensare a Luca Vecchi e Edoardo Ferrario; o alle web serie sbarcate poi anche in tv, in un crescendo di consensi e popolarità.

Oggi un evento come il Roma Web Fest testimonia quanto questo mondo sia in continuo fermento. E lo testimoniano anche i vari festival in giro per il mondo che si occupano della stessa cosa: dal Series Web Awards di Lima al Melbourne Web Fest, dal Web Fest di Berlino fino a quelli di Marsiglia, Rio, Miami e Bogotà. L’esplosione del video è globale e l’espansione sul web ha amplificato un processo che la De Nardis ha intercettato ai suoi albori, dedicandogli un evento oggi divenuto un appuntamento irrinunciabile per appassionati, curiosi e addetti ai lavori.

Credits Ufficio Stampa

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi