Top

SA.FI.TER. – Puglia On The Road 2018

Un viaggio cinematografico in tre tappe lungo 300 km tra le meraviglie della Puglia

 

a cura della redazione

 

L’estate 2018 ha già scaldato i suoi motori e le numerose kermesse cinematografiche che affollano il ricco cartellone nostrano ad una ad una stanno tagliando il rispettivo nastro di partenza. Tra queste ce n’è una che ha saputo ritagliarsi uno spazio importante nel palinsesto festivaliero della stagione balneare, coadiuvando le meraviglie della Settima Arte con quelle di un territorio come quello della Puglia. Ed è lì che ogni anno, con la stessa precisione di un orologio svizzero, “l’uomo delle stelle del cinema”, Romeo Conte, direttore e fondatore del Film Festival Internazionale del Cortometraggio Salento Finibus Terrae, ora SA.FI.TER. – Puglia On The Road, porta la sua manifestazione.

Giunto alla sua 16esima edizione [28 giugno – 8 luglio], da oltre tre il festival si è spostato al nord del Salento, per la precisione in terra di Bari e Foggia, coinvolgendo i Comuni di Castellana Grotte con il suo complesso di cavità sotterranee mozzafiato [28 – 30 giugno], San Severo [02 -05 luglio] e Peschici [06 – 08 luglio]. In tal senso, la sua natura itinerante gli ha permesso di pregiarsi di un record piuttosto significativo, diventando a tutti gli effetti la manifestazione di cinema più estesa d’Europa con i suoi 300 km di percorrenza. Lungo quest’asse si snodano le tre tappe dell’intera programmazione, che vedranno la presenza di numerosi ospiti chiamati ad accompagnare le proiezioni dei cortometraggi delle varie sezioni competitivi [Corti Puglia, Reelove, Mondo Corto, Corto Italia, Diritti Umani e Children World, il cui premio sarà dedicato da quest’anno al compianto Prof. Lorenzo Caiolo] e dei lungometraggi fuori concorso. Il tutto in luoghi dove la Settima Arte non c’è quasi più. Da qui la scelta di battezzare il direttore Romeo Conte, “l’uomo delle stelle del cinema”, quasi a volere rievocare quanto fatto anni or sono dal personaggio di Giuseppe “Joe Morelli” Romolo interpretato da Sergio Castellitto nella pellicola di Giuseppe Tornatore.

La undici giorni del SA.FI.TER. 2018 si aprirà nella spettacolare location della Caverna della Grave delle Grotte di Castellana, “cattedrale” naturale dalla bellezza mozzafiato, nata nell’arcano mondo sotterraneo, dove troverà spazio un’inedita sala cinematografica allestita a 70 metri di profondità. Lì per tre serate si potrà assistere ad un mix entusiasmante di cortometraggi, documentari e lungometraggi, tra cui l’ultima fatica dietro la macchina da presa di Carlo Verdone, la commedia “Benedetta follia”, accompagnata per l’occasione dal regista e attore romano nella giornata inaugurale.

La “carovana” si sposterà poi dall’entroterra barese al foggiano per il secondo atto in scena a San Severo, laddove sullo schermo dell’arena a cielo aperto di Piazza Municipio si passeranno il testimone gli ospiti che accompagneranno le proiezioni delle opere sulla breve e lunga distanza selezionate dal comitato organizzativo. Per chiudere sulla costa garganica quattro giorni dopo con le tre serate di Peschici, che avranno come sfondo Piazza Sandro Pertini prima e l’Arenile del Porto poi. Quest’ultima sarà la location del capitolo finale di questa entusiasmante 16esima edizione, con   l’opera prima di Alessandro Pondi, “Chi m’ha visto?” a chiudere la kermesse alla presenza del regista e dei due interpreti Beppe Fiorello e Maurizio Lombardi.

Ma Carlo Verdone e Beppe Fiorello non saranno le sole personalità di spicco ad animare il parterre de rois del SA.FI.TER. 2018. Ad approdare al festival nel corso delle tre tappe altri nomi di richiamo come quelli di Nicolas Vaporidis, Matteo Branciamore, Luigi Fedele, Vinicio Marchioni, Valentina Lodovini, Paolo Sassanelli, Massimo Popolizio, Lorenzo Richelmy, Eugenio Franceschini, Antonio Gerardi, Matilda De Angelis, Marco Ponti, Luca  Miniero, Giorgio Amato, Andrea Magnani, Nicola Nocella, Francesco Bonelli, Edoardo Winspeare, Erika Blanc, Ivana Lotito, Francesco Falaschi, Francesco Ebbasta, i The Jakal, Ciro Priello, Fabio Balsamo e Matteo Bianchini. Figure, le loro, che daranno voce alle opere presenti nel programma degli eventi fuori concorso: da “Anche senza di te” a “Oh mio Dio!”, da “Una vita spericolata” a “Easy – Un viaggio facile facile”, da “La vita in comune” a “Sono tornato”, passando per “Quanto basta”, “Uomo”, “Addio fottuti musi verdi” e “Due piccoli italiani”.

 

Il SA.FI.TER. è in parte finanziato dal F.S.C. [Fondo per lo Sviluppo e la Coesione], Unione Europea, Regione Puglia, Apulia Cinema Festival network, Apulia Film Commission, Grotte di Castellana, Comune di Peschici, con il patrocinio del Comune di Castellana Grotte e del Comune di San Severo, Touring Club, Fondazione Nikolaos e UNICEF.

Tra gli sponsor: Stefano Ricci Vodka VKA, Avanglion Designer Bruno Palmegiani, Stravola Gioiellieri Fope, Wella, Le Moki Milano, Banca Generali, Ferrarelle, Verrigni Antico Pastificio Rosetano, Consorzio Daunia & Bio, Molino De Vita, Giardini San Biagio, Carni Più, Toyota Aquilano Motori per il servizio auto Peschici e San Severo, Moving Center per Castellana Grotte. Media Partners: Red Carpet, Cineclandestino, Film Freeeway, 99TV Teleradio San Severo, Red Carpet Magazine.

 

 

 

 

 

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi