Top

Salvatore Spataro

«Quando il Design incontra la Sicilia»

Salvatore Spataro, giovane designer Siciliano

di Giulia Mura

 

Innanzitutto, si presenti.

Sono un giovane architetto appassionato di design e comunicazione, che cerca, attraverso le mille sfaccettature di questo lavoro, di creare stimolanti occasioni di confronto e ricerca. Dall’inizio della mia carriera non ho mai seguito un unico percorso e le vie che ho man mano intrapreso mi portano oggi a considerarmi una figura a cavallo tra più aspetti di questa professione. Mi sono infatti occupato di mostre, curatela di libri, eventi culturali e fotografia, tutti ambiti che mi hanno arricchito di nozioni ed emozioni che tengo strette e che cerco di trasmettere.

Da Noto a Firenze, per amore dell’architettura. Oramai vive stabilmente ln Toscana da anni, pur scendendo periodicamente a casa. Esistono tra le due città connessioni creative? Chi influenza chi?

Da molti anni vivo intensamente entrambe le città per questioni familiari e lavorative. Due luoghi profondamente diversi come storia e dimensione, ma accomunati da una forte presenza architettonica e culturale. Spesso mi capita per esigenze compositive o di story- telling di essere ispirato da uno dei due contesti indipendentemente dal luogo in cui sto lavorando. Le connessioni/sconnessioni creative e metodologiche delle due città dialogano tra di loro generando di frequente progetti ibridi e cortocircuiti creativi.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi