Top
Red Carpet Magazine

Social World Film Fest

«Il viaggio dell’arte»

Un viaggio intorno alle emozioni. Una cornice eterna e vitale come quella della terra di Vico Equense in Campania. Valigie colme di incontri, parole, racconti, sensazioni. Scoperte d’arte che ci hanno accompagnato all’interno della nona edizione del Social World Film Festival per un’intera settimana.

di Anna Chiara Delle Donne

 

Claudia Cardinale lo ha definito il “Festival più emozionante al mondo”. Ed anche quest’anno lo è stato. Il direttore del Festival Giuseppe Alessio Nuzzo ha affermato: «Il tema di quest’anno è il viaggio. Rappresenta la voglia di far riflettere sui viaggi che compiamo e che compiono tante persone. Il cinema cambia e insieme ad esso cambiamo anche noi. Sono fiero di questa nona edizione del Festival. Padrino della nona edizione è stato il sorprendente attore Stefano Accorsi che ha incontrato i giornalisti in sala stampa ed ha raccontato in una lunga chiacchierata le ultime esperienze affrontate nel 2019: «Nel film Il Campioneho avuto modo di affrontare e analizzare l’amicizia tra un professore ed un calciatore. È stato un modo interessante per trattare un tema sociale senza essere moralisti e retorici. È bello poter lavorare a progetti del genere, è stimolante. I social  vanno analizzati e non solo demoralizzati’». Ospite internazionale che ha incantato la meravigliosa Vico Equense è stata la stella de La Casa di CartaItziar Ituño che ha dichiarato:  «Sono felice di essere qui, nella bellezza di questa terra. Quando sono arrivata, mi sono sentita travolta dalla bellezza del mare e del paesaggio. Qui le persone hanno un’energia simile a quella spagnola. Mi piacerebbe molto tornare e mi piacerebbe lavorare con l’attrice italiana Ivala Lotito che ho conosciuto in questi giorni». Molto entusiasmo anche per la giovane attrice Valentina Romani, protagonista di serie tv di successo come La Porta rossa: «Credo profondamente nella comunicazione. Il Cinema, la tv e il teatro sono forme d’arte che vanno assolutamente protette. Un Festival come questo ci permette di conoscerci e di aprirci al pubblico. Occasioni come queste sono preziose. Io sono dalla parte di Festival come questo».  Ad incendiare il Festival c’era anche la bella di Gomorra, Ivana Lotito che entusiasta ha dichiarato: «È la prima volta per me essere qui al Social World Film Festival. Mi riempie di orgoglio essere qui. Il Cinema è una grandissima occasione di confronto con le persone. È uno sguardo sul mondo molto delicato e profondo». Il cast de L’Amica geniale, a cui è stata dedicato un intero focus, ha raccontato la bellissima esperienza vissuta sul set di una storia così intensa nata dalla penna di Elena Ferrante: «Ci siamo ispirati a molti giovani. Non abbiamo giudicato i nostri personaggi. C’è tanto di attuale in questi ruoli. Red Carpet MagazineAbbiamo costruito ogni rapporto. La verità, anche quella più dura, è stata la protagonista del nostro racconto». Spadino della fortunata serie Suburra, interpretato da Giacomo Ferrara ha invece confermato l’importanza dei temi sociali nell’arte: «Credo sia importantissimo che l’arte comunichi qualcosa di importante. Portare in scena temi sociali è fondamentale. In Italia, siamo capaci di poter raccontare storie sociali di valore. Il Social World Film Festival è un Festival a cui sono felice di poter partecipare». Parlare d’ arte, di cinema, di televisione. Dare spazio alla comunicazione sempre più varia. Incoraggiare i giovani a creare sempre più spazi per un futuro migliore. Il Social World Film Festival ha riempito il nostro cuore di energia e coraggio in un viaggio verso l’Arte che c’è.

 

Credits: Photo di Pasquale Barra

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi