Top
Il Trombone e la musica di Beppe Di Benedetto | Red Carpet Magazine

IL TROMBONE E LA MUSICA DI BEPPE DI BENEDETTO

Beppe Di Benedetto è un Trombonista, Compositore e Arrangiatore. La sua passione per la musica inizia in un momento ben preciso, a 12 anni, quando il suo papà tornò a casa con una strana custodia nera nelle sue mani. All’interno c’era uno strumento musicale, luccicante, profumava di nuovo. La continua curiosità di catturare i segreti della musica, hanno portato Beppe ad avere la possibilità di condividere il palcoscenico con molti importanti artisti della scena nazionale ed internazionale: EumirDeotado, Solomon Burke, Bob Mintzer, Burt Bacharach, Mario Biondi, Paul Anka, Dee DeeBridgewater, Hengel Gualdi, Jovanotti, Antonella Ruggero, Fabrizio Bosso, Lorenzo Tucci, Daniele Scannapieco, Giovanni Amato, Claudio Filippini, Andrea Tofanelli, Massimo Manzi, ElladeBandini, Christian Meyer, Michael Rosen, Ernesstico, Mark Harris, Luca Mannutza, Alessandro Magnanini, Tullio De Piscopo e molti altri. Beppe Di Benedetto ha collaborato con vari artisti in progetti discografici: Jovanotti (Collettivo Soleluna, Jovalive 2002), Mario Biondi (I LoveYou More, If, Yes You Live, Due), Alexia (Gli Occhi Grandi Della Luna), Jazz Art Orchestra (8½, Drums), Kikkombo (Freddo Freddo, Wild Bloom); ha collaborato per qualche anno con varie produzioni televisive per Rai e Mediaset, è stato arrangiatore e direttore della CB Band Orchestra.Dal 2006 Beppe collabora con Mario Biondi (una delle più grandi voci della scena italiana di jazz e soul) nei suoi Tour in tutto il mondo come trombonista ed arrangiatore.

Si è esibito presso i teatri italiani (Teatro degli Arcimboldi, Auditorium di Roma ecc) e le arene estive (Arena di Verona, Teatro Antico di Taormina ecc) più importanti in Italia, e presso i Jazz Club più conosciuti all’estero (Ronnie Scott, Blue Note Tokyo ecc). Nel Novembre 2011 Beppe Di Benedetto ha debuttato come leader con il disco “SeeTheSky”, in questo progetto sono concentrate tutte le sue esperienze, conoscenze ed emozioni acquisite attraverso tanti anni di musica, incontri e vita. Nel 2015, sempre con il Beppe Di Benedetto 5tet, è uscito “Another Point View“, nominato da All About Jazz tra i dieci migliori dischi del 2015. Ha all’attivo diversi progetti, fra i quali il nuovo concePtquartet (insieme a Gianluca Di Ienno al pianoforte, Giulio Corini al contrabbasso e Michele Morari alla batteria), progetto costituito interamente da composizioni originali di Beppe molto personali. L’ultimo arrivato è un progetto ambizioso, la costituzione a Parma della Parma Jazz Orchestra, big band che vuole diventare una realtà stabile nel valorizzare la cultura jazzistica nel territorio, coinvolgendo anche grandi nomi nazionali ed internazionali.  Beppe è stato votato tra i primi 10 Trombonisti jazz italiani dai lettori di Jazzit all’interno del concorso Jazzit Awards 2011, 2013, 2014 e 2015. Beppe appare nel Dizionario del Jazz Italiano curato da Flavio Caprera.   

Beppe Di Benedetto 5tet

La storia musicale del Beppe Di Benedetto 5tet ha avuto inizio circa 10 anni fa. Fin dal primo incontro l’obiettivo del gruppo è stato quello di confrontarsi con la musica originale – scritta prevalentemente dal bandleader – valorizzando il linguaggio solistico e interpretativo dei singoli componenti attraverso una consapevole attenzione per le sonorità del jazz contemporaneo.

Il primo disco del quintetto edito nel 2011 per la TRJ Records, ha ricevuto notevoli riscontri da parte della critica nazionale ed internazionale.

Beppe Di Benedetto (trombone) e Luca Savazzi (pianoforte) – le due penne compositive del gruppo – insieme ad Emiliano Vernizzi ai saxofoni, Stefano Carrara al contrabbasso e Michele Morari alla batteria, costituiscono oggi il Beppe Di Benedetto 5tet. 

L’evoluzione compositiva di Beppe Di Benedetto e Luca Savazzi, insieme alla crescita stilistica dei solisti e del quintetto, si è materializzata nel nuovo progetto prodotto da TRJ Records.

Il quintetto è stato invitato a prendere parte a diversi Festival, Rassegne e concerti nei Jazz Club tra i quali: ParmaJazz Frontiere, Lovere Jazz Festival, Festival Delle Terre Verdiane, Festival Barezzi Live, Calcinato Jazz Festival, Soresina Jazz Festival, Jazzit Festival, Giovani Titani Jazz Festival, Rassegna Nottetempo, Rassegna Bacoli Jazz Club, Riga Jazz Club (Lettonia), Cento Jazz Club, Bergamo jazz Club, Piacenza Jazz Club, Jazzit Club Montefalco, Zerbini Jazz Club ecc.

Another Point Of View

Another Point Of View definisce già nel titolo la linea programmatica della musica che il quintetto  propone:  un jazz che ha solide radici nella tradizione e che si arricchisce di tutta l’esperienza europea e mediterranea.

Another Point Of View rappresenta la ricerca nella musica e nella vita di tutti i giorni di un altro punto di vista, rappresenta la rottura con la routine e la ricerca di nuove strade da percorrere, strade non tracciate ma da esplorare nell’infinito che ci circonda.

Un altro punto di vista non vuole essere uno strappo con il passato, al contrario vuole inserire al centro del discorso gli elementi che la storia e i grandi maestri ci hanno lasciato.

La ricerca costante della melodia, delle forme aperte e in divenire, la polifonia classica che penetra nel jazz aggiungendo colore alla ricerca stilistica, il costante interplay: sono questi gli elementi ricorrenti di questo nuovo progetto.

In questi ultimi anni di concerti, studio, prove, discorsi, ascolti e influenze di tanta musica, il suono del quintetto – pur rimanendo riconducibile al colore maturato con See The Sky – si è progressivamente evoluto attraverso un’altra via di comunicazione, quella delle sonorità prodotte oggi nel mondo, mantenendo comunque un piede fermo nella grande tradizione della musica afro americana.

Da sempre Beppe Di Benedetto è stato attratto dalla musica descrittiva di Vivaldi, Beethoven, dalla musica a programma di Mahler e R.Strauss. Come le grandi composizioni del passato in questo disco i brani descrivono concettualmente pensieri, programmi, intenzioni, oggetti, situazioni, momenti, stati d’animo.

Sito web Ufficiale

www.beppedibenedetto.net

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi